Oggi realizzare un sito web è un obiettivo potenzialmente alla portata di tutti. Questo grazie a WordPress, una piattaforma open source – perciò gratis – per la creazione di siti web, senza necessità di saper programmare. WordPress però è anche una miniera di segreti e vantaggi tutti da scoprire!

Cos’è WordPress

WordPress viene universalmente riconosciuto come la tecnologia più semplice per creare e gestire siti web: oltre il 40% dei siti web è costruito su questa piattaforma, e si contano già oltre 18 milioni di installazioni in tutto il mondo.

Si tratta di un sistema di gestione dei contenuti open source con licenza GPLv2, ovvero accessibile a tutti per l’utilizzo e le modifiche. La grande notorietà di WordPress è data dal fatto che tutti possono servirsene senza conoscere necessariamente la programmazione HTML e PHP (anche se naturalmente la padronanza di tali linguaggi permette di introdurre modifiche più marcate e rispondenti alle proprie esigenze). L’interfaccia di WordPress è particolarmente intuitiva e lo rende una scelta indicata per coloro che non si intendono di programmazione.

WordPress inizialmente è nato come strumento alla portata di tutti per creare blog, ma con il passare degli anni si sono aggiunte funzionalità e possibilità di personalizzazione che lo hanno reso un sistema per la creazione di siti web adatto ad aziende sia di grandi che di piccole dimensioni. Viene utilizzato oggigiorno per realizzare siti professionali e amatoriali, siti vetrina, blog, ecommerce, landing page, forum e altri ancora.

WordPress viene creato nel 2003 da Matt Mullenweg e Mike Little a partire da una piattaforma precedente nota come b2/cafelog. Tutte le versioni eccetto la prima, hanno il nome di un famoso jazzista (difatti, non appena lo attivi, compare un plugin chiamato Hello Dolly, il titolo di una canzone di Louis Armstrong).

Come funziona WordPress

WordPress è sviluppato con PHP, linguaggio di programmazione concepito per le pagine dinamiche. WordPress si serve di un database MySQL ed è pubblicato con GNU (General Public License).
WordPress è disponibile in due versioni:

  • WordPress.org, la versione gratuita e open source che potete installare sul vostro host web per creare un sito web che è vostro al 100%. Possiede molte risorse da sfruttare, come plugin e guide. Con questa versione puoi sfruttare al massimo le potenzialità della piattaforma e svolgere l’ottimizzazione SEO e di user experience.
  • WordPress.com: una versione gratuita online ma della quale non si è proprietari. Presenta infatti un dominio di terzo livello e grossi limiti alla personalizzazione. Non si tratta quindi di una scelta conveniente quando si vuole attivare un progetto professionale da gestire completamente.

WordPress – I vantaggi

Perché WordPress è una scelta indicata per tutti coloro che vogliono aprire un sito web?

  1. Piattaforma per creare siti web gratuita
  2. Interfaccia intuitiva, anche senza conoscere la programmazione
  3. Possibilità di eseguire modifiche
  4. Presenza di un gran numero di plugin – anche gratuiti – per espandere le funzioni
  5. Facilmente ottimizzabile lato SEO
  6. Garanzia di affidabilità (come risultato della propria notorietà)

WordPress è un CMS molto facile da installare e ancor più da gestire, anche per coloro che non possiedono capacità di sviluppo. L’editor di testo è particolarmente intuitivo e permette agevolmente di pianificare, organizzare e pubblicare i contenuti.  In quanto CMS open source non appartiene all’agenzia che realizza il sito web per conto del cliente, perciò rimane in mano al cliente.

Il CMS mette a disposizione un’enorme quantità di temi – molti dei quali gratuiti – tra i quali possiamo scegliere quello più adatto alle nostre esigenze. Essi si installano molto facilmente e possono essere sostituiti con altrettanta facilità. La grande quantità di temi a disposizione permette di scegliere quelli sicuramente responsive, la cui dimensione degli elementi quindi si adatta a seconda del display che lo visualizza.

Trattandosi di una piattaforma open source possiamo usufruire costantemente di nuove funzionalità, aggiornamenti sulla sicurezza, messe a disposizione da migliaia di sviluppatori in tutto il mondo. Come piattaforma gratuita quindi è alla portata di tutte le tasche e quindi non comporta costi sullo sviluppo dei siti web.

Periodicamente infatti vengono rilasciate nuove versioni comprensive di aggiornamenti in fatto di funzionalità e difesa della sicurezza.

Inoltre chi si intende di programmazione può aggiungere personalmente modifiche al codice HTML e PHP per aggiungere le caratteristiche desiderate. Un sito web responsive è condizione fondamentale per vendere in rete e soddisfare i propri utenti.

WordPress è molto intuitivo nell’ottimizzazione SEO già di default. Tuttavia possono essere aggiunti plugin appositamente pensati per introdurre le informazioni necessarie a rendere le pagine rilevanti sui motori di ricerca.

WordPress non nasce appositamente per gestire i negozi online, ma è possibile aggiungere un’estensione chiamata Woocommerce, che permette di declinarlo espressamente in una versione dedicata alla vendita. In questo modo la piattaforma può essere resa perfettamente rispondente alle esigenze dei venditori.

WordPress – Gli svantaggi

La piattaforma è migliorabile dal punto di vista dei permessi e dei ruoli, che gli altri CMS gestiscono in maniera più estesa. Tuttavia non sempre è la scelta più indicata, specialmente quando si deve gestire dei progetti complessi e in più lingue.

Inoltre, essendo come detto la piattaforma più diffusa per la costruzione di siti web, è il bersaglio di maggior rilievo degli hacker, che fanno leva specialmente sulle versioni obsolete dei plugin per sfruttare falle di sicurezza. Per questa ragione occorre procedere periodicamente ad aggiornare i plugin per assicurarsi che gli hacker non sfruttino le falle delle versioni obsolete.

Come si installa WordPress

L’installazione di WordPress richiede:

  • L’accesso a un server
  • Un editor di testo
  • Un client FTP come Filezilla per trasferire file

Per installare WordPress segui questi step:

  • Assicurati che il tuo web host rispetti i requisiti minimi per far funzionare WordPress;
  • Scarica l’ultima release di WordPress;
  • Decomprimi il file scaricato in una cartella sul tuo computer;
  • Scegli una password sicura per la tua Secret Key;

I cinque passi da seguire per installare WordPress sono:

  • Effettuare il download del file WordPress in formato .zip
  • Generare un database WordPress e un utente
  • Configurare wp-config.php
  • Caricare i tuoi file WordPress tramite FTP
  • Attivare l’installatore di WordPress

Dalla pagina dedicata di WordPress si scarica l’ultima versione di WordPress dall’apposito pulsante blu.

Poi devi appurare se devi decidere se creare un database e un utente WordPress (alcuni hosting permettono di saltare questo passaggio).

Il database e l’utente possono essere creati tramite pannello di controllo del web hosting (come Plesk o cPanel). Seguendo le rispettive istruzioni possiamo giungere a creare il database e l’utente senza troppe difficoltà.

A questo punto occorre configurare wp-config.php per fare sì che WordPress possa connettersi al database.

Occorre rinominare il file wp-config-sample.php con il nome wp-config.php.

Apri il file di testo con l’editor che hai scelto e cerca questa riga:

// ** MySQL settings – You can have this info from your web host ** //.

Sotto appariranno una serie di impostazioni.

Le opzioni DB_CHARSET e DB_COLLATE non devono essere modificate.

Devi eseguire invece questa serie di modifiche:

  • DB_NAME — Cambia “database_name_here” con il nome del tuo database
  • DB_USER — Cambia “username_here” con il tuo username
  • DB_PASSWORD — Cambia “password_here” con la tua password
  • DB_HOST — Cambia “localhost” con il nome del tuo host (di solito localhost)

Nella sezione * Authentication Unique Keys and Salts devi indicare una serie di chiavi segrete, che in questo modo saranno personalizzate al tuo caso e non facilmente individuabili. A quel punto salva i file e provvedi a caricarli nell’hosting.

Provvedi a entrare nell’hosting tramite FTP, attraverso le credenziali fornite dall’hosting stesso.

Guida a WordPress, vantaggi e plugin da conoscere

I plugin di WordPress da conoscere

WordPress presenta innumerevoli plugin messi a punto per rispondere a determinate esigenze. Vediamo alcuni dei più importanti. I plugin possono essere aggiunti o disattivati con un semplice click, ma non bisogna esagerare: al crescere dei plugin installati calano le performance del sito. Inoltre i plugin possono entrare in conflitto tra loro, quindi bisogna stare attenti a quali e a quanti di essi si attivano.

Maintenance

Maintenance è un plugin che permette di rendere inaccessibile il sito agli utenti, fornendo al suo posto una schermata personalizzabile che informa l’esecuzione di interventi al momento.

Grazie a questo plugin possiamo inibire visite mentre svolgiamo qualche intervento all’interno del sito (es. riscrivere testi, cambiare immagini o ridefinire la struttura).

BackupWP

Purtroppo gli imprevisti accadono, e non è impossibile ritrovarsi con il proprio sito compromesso, vuoi per l’intervento di hacker, vuoi per qualche aggiornamento andato a male oppure per qualche intervento sconsiderato. Il plugin permette di salvare una copia dei contenuti del sito (temi, plugin, media ecc.) in una cartella interna e poi scaricarli oppure trasferirli a un servizio esterno es. Dropbox. Il database viene scaricato in formato zip e poi può essere comodamente ricaricato.

Yoast SEO

Yoast SEO è un plugin che permette di curare l’ottimizzazione SEO di un sito web, aggiungendo ai contenuti quelle informazioni che li rendono rilevanti per i motori di ricerca.

Possiamo gestire quindi i campi SEO delle pagine come Title, description, presentazione per i motori di ricerca. Inoltre permette di creare e aggiornare con facilità la sitemap e di impostare altre regole generali SEO del sito.

In alternativa, sono disponibili plugin con funzioni similari come All in one SEO e Rankmath.

Akismet

Akismet è il più popolare plugin antispam. Riesce a rilevare e bloccare qualcosa come il 90% dei commenti finti e spam e li classifica come indesiderati, facendo in modo che non vengano mescolati con quelli sani.

Contact Form 7

Contact Form 7 è il plugin più famoso al mondo in fatto di form contatto. Si tratta di una funzionalità semplice e intuitiva, decisamente flessibile e integrabile con il controllo CAPTCHA e il filtraggio Akismet.

Google Analytics by MonsterInsights

Questo plugin, oltre ai dati di Google Analytics, offre interessanti funzionalità per misurare le performance del sito web.

Google XML Sitemaps

Google XML Sitemaps permette di creare e aggiornare facilmente la sitemap del sito WordPress, per velocizzare l’indicizzazione sui motori di ricerca.

Broken Link Checker

Questo plugin permette di individuare i link rotti all’interno del sito. I collegamenti non funzionanti non sono utili per i navigatori e abbassano il tempo di permanenza nel sito. In questo modo possiamo individuarli più facilmente e correggerli.

Lazy Load by WP-Rocket

Permette di attivare il “caricamento pigro” delle immagini, ovvero il loro caricamento soltanto quando l’utente scrolla il punto nel quale si trovano. In questo modo si alleggeriscono i tempi di caricamento della pagina siccome non è necessario farle apparire fin dall’inizio.

Wordfence

Wordfence è un plugin che permette di implementare un affidabile firewall a protezione del sito e un malware scanner per identificare e bloccare eventuali intrusioni. Il plugin permette di impostare molti limiti agli IP di accesso, disabilitare i tentativi di login dopo un certo numero, bloccare le modifiche sospette ai plugin e riportare tutte le attività sospette che mettono in pericolo la sicurezza del sito.

Wp Super Cache

Un plugin infallibile per aumentare le prestazioni del sito. Il plugin crea una copia cache del sito per incrementare la velocità di caricamento delle pagine.

In alternativa sono disponibili altri plugin per velocizzare il sito come W3 Total Cache.

Related Post Thumbnails

Questo plugin permette di mostrare sotto gli articoli altri contenuti, personalizzando l’aspetto di anteprima.

Redirection

Con il tempo accade che ci troviamo nella necessità di cambiare l’indirizzo URL di una pagina (il percorso che la identifica sul web), oppure che un contenuto diventa non più raggiungibile e che dobbiamo reindirizzare i visitatori a un’altra destinazione.

Redirection è un plugin che consente di rimandare i visitatori da un URL a un altro. Basta indicare la pagina di partenza e quella di arrivo e il gioco è fatto.

Woocommerce

Woocommerce è un plugin open source progettato per realizzare ecommerce online di varie dimensioni attraverso WordPress. Attualmente conta milioni di installazioni ed è rinomato per la semplicità di funzionamento. Permette di gestire facilmente i prezzi, gli ordini, le spedizioni e i clienti. Offre inoltre a propria volta la possibilità di aggiungere plugin per ottimizzare le funzionalità e aggiungere funzioni specifiche come il tracciamento delle spedizioni con corriere.

Buddypress

Buddypress è un plugin pensato per gestire una community da un sito WordPress. Permette agli utenti di registrare un profilo e interagire mediante gruppi e messaggi privati.

Come vedi, WordPress è una piattaforma decisamente vantaggiosa per coloro che intendono gestire un sito web, specialmente per coloro che, privi di competenze di programmazione, non saprebbero come fare altrimenti.