Per fare soldi con Youtube non è necessario avere un canale con milioni d’iscritti. Anche con un canale relativamente piccolo, infatti, risulta possibile iniziare a trasformare la vostra passione in una fonte di guadagno. Di seguito scopriremo come guadagnare con Youtube, affrontando i seguenti argomenti:

  • Youtube Analytics
  • Programma Partner di Youtube
  • Patreon
  • Sponsor
  • Affiliate Marketing

Controllate il vostro pubblico attraverso Youtube Analytics

Prima di iniziare a pensare a guadagnare con Youtube, è necessario essere al corrente riguardo l’utenza interessata ai vostri contenuti. Attraverso Youtube Studio Analytics è possibile verificare l’età media dei vostri visualizzatori, oltre alla quantità di contenuti visualizzata dagli stessi.

Al fine di massimizzare le vostre possibilità di guadagni Youtube, è importante tenere a mente questi dati, e cercare di focalizzare la produzione dei vostri video nei confronti della fascia d’utenti che maggiormente rappresenta il vostro pubblico.

come-guadagnare-youtube

Unirvi al Programma Partner di Youtube

Al fine di monetizzare i vostri video e iniziare a guadagnare attraverso le visualizzazioni che ricevete, è necessario che vi uniate al Programma Partner di Youtube. Attraverso di esso, infatti, risulta possibile attivare gli annunci pubblicitari all’interno dei video, che vi permetteranno di guadagnare una piccola quantità di denaro per ogni ad visualizzato. Per attivare la monetizzazione, è necessario seguire i seguenti requisiti:

  • Dovete rispettare le norme di monetizzazione, di cui parleremo tra poco;
  • Dovete avere almeno 4000 ore di visualizzazione sul vostro canale nel corso dell’ultimo anno;
  • Dovete avere almeno 1000 iscritti al vostro canale Youtube;
  • Dovete disporre di un account AdSense.

Attenzione alla demonetizzazione

Una volta attivato il Programma Partner Youtube, per assicurarvi che i vostri video possano essere monetizzati dovete assicurarvi che essi rispettino le norme della community Youtube e le norme del programma Adsense.

Nel primo caso, Youtube verificherà che i vostri video non presentino contenuti dalla natura ingannevole, con nudità, che mettano a rischio la sicurezza dei minori, con incitamento all’odio, e in generale altri contenuti ritenuti pericolosi. In questi casi Youtube procederà alla rimozione del video ritenuto non idoneo, che ovviamente non risulterà, pertanto, monetizzabile.

Nel secondo caso si tratta, invece, di norme sulla qualità, per cui verrà valutata la ripetitività dei contenuti da voi proposti, oltre all’eventuale presenza di materiale riutilizzato, vostro o altrui. Per maggiori informazioni circa le norme di monetizzazione è possibile consultare questo link.

Farvi supportare dai vostri fan attraverso Patreon

Patreon è una piattaforma di fan funding, che permette a un content creator di ricevere donazioni da parte dei suo followers. La frequenza delle donazioni può essere liberamente impostata dall’utente, da un minimo di una al mese, fino a una per video da voi creato per Youtube.

Ovviamente risulta difficile farsi donare denaro senza offrire nulla in cambio, pertanto dovrete pensare a dei contenuti extra da offrire ai vostri fan. Le donazioni sono solitamente divise su diversi “livelli” (tier), e a ciascun livello corrisponde una specifica ricompensa.

Queste possono spaziare da piccoli riconoscimenti, come aggiungere i nomi dei fan al termine dei propri video, a dei video o altro materiale esclusivo, fino a chat private dal vivo per i tier più alti. Prima di stabilire le ricompense assicuratevi di capire bene il tipo di utenza che vi segue, al fine di catturare al meglio l’interesse e invogliare a unirsi al vostro Patreon.

Sponsorizzare prodotti all’interno dei vostri video

Una volta raggiunto un certo numero di follower, potreste essere contattati da alcuni brand per sponsorizzare i loro prodotti. In alternativa, potreste essere voi stessi a contattare un determinato produttore i cui articoli trovate interessanti. Questo risulterà ovviamente tanto più facile quanto più il vostro canale sarà focalizzato su un determinato argomento. Per fare un paio di esempi, un canale youtube che parla di moda avrà più probabilità di essere contattato per sponsorizzare prodotti di bellezza, mentre a un canale dedicato alla musica potranno essere proposti prodotti audio e strumenti musicali. Nel proporre questi prodotti al vostro pubblico, tuttavia, non alterate eccessivamente la natura dei vostri video, rischiando di risultare noiosi per il vostro pubblico. Siate chiari circa la sponsorizzazione e non accettate di promuovere prodotti in cui non credete.

Guadagnare attraverso Affiliate Links

Un altro modo per fare soldi attraverso Youtube è sponsorizzare prodotti altrui e fornire al vostro pubblico un link affiliato, fornitovi dalla compagnia cui siete associati. In caso di acquisti effettuati tramite il link di cui sopra, riceverete una percentuale. Sono molte le compagnie che utilizzano questo tipo di sponsorizzazione, tra cui citiamo Amazon, Audible, Twitch, Airbnb e Tripadvisor.

Per sfruttare questa possibilità di guadagno dovete unirvi all’affiliate program della compagnia che desiderate sponsorizzare, la quale vi fornirà dei codici legati a determinati prodotti o servizi, che dovrete proporre alla vostra utenza, incoraggiandoli all’acquisto tramite il collegamento, che dovrete fornire nella descrizione al vostro video. Ovviamente questo sistema sarà più fruttifero se i prodotti da voi pubblicizzati risulteranno in qualche modo inerenti al contenuto che interessa al vostro pubblico.