Quando pensi di investire soldi in ads difficilmente pensi a Spotify e alle Spotify ADS. Eppure, molte volte la radio e lo streaming, mezzi ritenuti tradizionali (soprattutto la radio) sono davvero potenti.

Mentre molte persone ascoltano ancora la musica sulle stazioni radio tradizionali, i video musicali sono tra i tipi di contenuti più popolari su YouTube. Spotify è diventata rapidamente il modo preferito per ascoltare la musica in streaming. Quindi ha senso dedicare parte del tuo marketing a Spotify.

Spotify è diventato il servizio di abbonamento di streaming audio globale più popolare con 300 milioni di utenti.

La più grande forza di Spotify è la sua enorme portata. È senza dubbio la piattaforma di streaming audio numero uno al mondo al giorno d’oggi. Non bisogna sottovalutare la potenza dello streaming audio. Lo streaming rappresenta il 62% delle vendite mondiali di musica ora, e sono solo gli abbonati Premium: le persone che riproducono musica in streaming gratuitamente (e quindi devono ascoltare o guardare pubblicità) non tengono nemmeno conto di questi dati.

spotify-ads

Fortunatamente per chi fa ADS come noi, Spotify ha aperto le Spotify ADS.

Spotify Ad Studio: annunci facili e accattivanti

Spotify Ad Studio è la piattaforma di advertising di Spotify che permette di produrre annunci facili da creare e accattivanti.

Ad Studio ti permette di creare un annuncio pubblicitario per Spotify in pochi minuti, che poi verrà veicolato a tutti gli ascoltatori, in tutti i Paesi del mondo, a seconda ovviamente di come avrai targetizzato la tua audience.

I messaggi promozionali audio vengono infatti spediti direttamente agli iscritti più predisposti ad apprezzarli positivamente in base ai parametri scelti nella costruzione della strategia di ads.

Spotify mette a disposizione una suite di strumenti che aiutano a creare gli annunci più indicati all’utente. In questo modo si possono raggiungere migliori risultati per il brand e offrire esperienze più piacevoli agli ascoltatori. Spotify Studio aiuta a rafforzare il legame con il proprio pubblico e a valutare come gli utenti rispondono a quanto ascoltato.

Creazione di un annuncio Spotify

La pubblicità su Spotify era molto costosa e questa limitava l’utilizzo solo alle grandi aziende. Tuttavia, con l’arrivo di Spotify Ad Studio come piattaforma self-service nel 2017, Spotify è diventato improvvisamente praticabile per le piccole e medie imprese.

Le aziende possono caricare i propri annunci direttamente su Ad Studio e impostare autonomamente il budget e i fattori di targeting. Funziona in modo molto simile alle piattaforme pubblicitarie di Facebook, TikTok e la maggior parte degli altri social network.

I doppiatori di Spotify ti aiutano a creare lo spot gratuitamente

Non devi nemmeno registrare i tuoi annunci da solo. Puoi semplicemente caricare uno script e selezionare la musica di sottofondo adatta. Il team dei doppiatori di Spotify può registrare la sceneggiatura scritta da te e confezionare l’annuncio secondo i tuoi parametri.

Se disponi di un budget maggiore, potresti prendere in considerazione l’aggiunta di annunci display o video alla combinazione di campagne. La ricerca mostra che gli utenti di Spotify trascorrono un tempo sorprendentemente lungo a guardare i loro dispositivi, il che significa che c’è una ragionevole possibilità che il tuo pubblico di destinazione veda i tuoi annunci più visivi.

Come con tutte le reti pubblicitarie self-service, Spotify Ad Studio ti guida attraverso un processo, aiutandoti a impostare la tua campagna pubblicitaria. Dovrai eseguire i seguenti passaggi se desideri utilizzare gli annunci audio.

Come funzionano le Spotify ADS

La piattaforma permette di creare degli annunci in grado di espandere l’esperienza di ascolto degli spettatori.

Gli utenti infatti seguono i contenuti per qualcosa come 2,5 ore in media al giorno attraverso podcast, playlist e altro, ed è chiaro che in questo imponente flusso di contenuti possono trovare posto anche gli annunci pubblicitari.
In questo modo è possibile espandere l’esperienza di fruizione dei contenuti aggiungendo parti pubblicitarie, senza interrompere la fruizione di materiali musicali.

Ad Studio permette anche di misurare l’impatto delle campagne e offre risorse audio per i creativi. Si tratta di una piattaforma molto versatile in quanto gestibile in maniera autonoma dai brand per mettere a punto gli annunci più adatti al loro caso.

La piattaforma mette a disposizione anche le metriche per valutare l’impatto degli annunci, misurato nell’arco di due settimane. Ed è proprio la forza dei dati in possesso dello strumento a sostenere questa modalità di veicolo degli annunci: Spotify punta infatti a condividere gli annunci nei momenti più rilevanti per gli ascoltatori, in modo che vengano recepiti con più efficacia. 

Spotify Ad Studio si avvale di un’interfaccia che ricorda Facebook (forse più intuitiva, ma anche perchè ha meno strumenti a disposizione).

Ovviamente, per rendere al meglio, gli annunci devono essere studiati in relazione al pubblico al quale ci si intende rivolgere. Ricordati di verificare.

Tipologie di campagne

Attualmente come si può vedere dall’immagine sotto vi sono 3 diversi obiettivi di campagna.

  • Per artisti (si cercherà di promuovere un gruppo o cantante specifico)
  • Promozione concerti e merchandising
  • Promozione brand, prodotti e società (Qui in sostanza sarà possibile sponsorizzare tutto il resto che rispetta le policy di Spotify)

Posizionamenti degli spot pubblicitari

I posizionamenti attualmente sono 3. Audio ADS, Video orizzontali e video Verticali.

Audio ADS

Spotify riproduce dei piccoli spot audio tra i brani senza interrompere l’utente durante la riproduzione di una canzone.

Puoi creare annunci audio della durata compresa tra 15 e 30 secondi. All’interno di questa tipologia di posizionamento puoi anche creare un’immagine su cui un utente può fare clic per eseguire una call to Action; ad esempio, potrebbe portare l’utente ad una pagina di destinazione specifica come una landing page.

Come puoi vedere dall’immagine in alto, questa tipologia di inserzione sarà presente sia su mobile che desktop oltre che su dispositivi come Google Home che utilizzano Spotify.

Non creare quegli annunci fastidiosi che senti spesso alla radio o vedi in televisione. Assicurati che il tuo annuncio sia pertinente per il tuo pubblico di destinazione, altrimenti zero attenzione data anche l’età media degli ascoltatori più bassa rispetto a quella della radio

Video orizzontali

Spotify ti offre due opzioni per utilizzare il video nella tua pubblicità, video orizzontali e video verticali

I video orizzontali saranno presenti sia nella parte mobile che nella parte desktop, così come puoi vedere dall’immagine seguente.

Per prima cosa potresti produrre un video Takeover. Qui acquisti uno spot pubblicitario tra i brani, simile agli annunci audio, ma in questo caso mostri un video a schermo intero invece di un’immagine statica. Ovviamente, questo è utile solo per le persone che visualizzano l’app.

Spotify mostra annunci display per 30 secondi, di solito nella parte superiore del browser Spotify. Spotify è anche abbastanza intelligente da non sovrapporre i tuoi annunci display a nessun altro tipo di pubblicità. Gli utenti possono fare clic su un annuncio display e questo li porterà ovunque tu scelga, ad esempio, una pagina di destinazione mirata come un ecommerce.

Video verticali

I video verticali sono molto simili alle stories di Instagram e sono stati costruiti proprio per emulare il comportamento delle Ads presenti in Instagram. Sono ovviamente disponibili solo su dispositivi mobile.

Schemata di avvio delle ADS video vertical

Targetizzazione utenti di Spotify

Su spotify la targetizzazione è ovviamente a livello geografico, demografico, di interessi (in maniera meno precisa rispetto Facebook e Google) e di genere musicale. Tuttavia la cosa davvero interessante è quella di poter intercettare l’utente mentre sta compiendo una determinata azione con i Real-time contexts.

Cosa sono i real-time contexts?

Utilizzando le playlist e catalogando alcune tipologie di generi musicali o canzoni, spotify è in grado di individuare che tipo di attività sta svolgendo il suo utente. Quindi selezionando il flag all’interno del pannello seguente, sarete in grado di inviare ads davvero targetizzate all’attività real time dell’utente. Questa opzione non sarà abbinabile però a quella per interessi vista precedentemente.

Ipotizzate di voler mandare la vostra pubblicità della vostra palestra a chi svolge attività fisica sceglierete “Workout”.

Step per creazione della campagna

Per seguire lo step nella creazione completa ti invito se ancora non l’hai fatto a vedere il nostro video su Youtube cliccando qui, ma sostanzialmente i passi da seguire saranno i seguenti:

  1. Individuazione obiettivo
  2. Scelta del formato
  3. Scelta del periodo temporale
  4. Budget (minimo 250 euro)
  5. Scelta audience geografica
  6. Targetizzazione per interessi/Real-time contexts/Generi musicali

Come sponsorizzarsi senza ADS su Spotify con le Playlist

Sebbene la maggior parte delle aziende che fanno pubblicità su Spotify lo faccia formalmente tramite Spotify Ads Studio, questa non è la tua unica opzione, anche se secondo noi è quella che ha più senso. La tecnica di cui ti parleremo ora non è adatta a tutte le attività.

Hai un’altra possibilità. Una delle caratteristiche di Spotify è che puoi creare playlist di brani e renderle disponibili a chiunque. Puoi anche caricare un’immagine adatta da abbinare alla tua playlist sponsorizzata.

Pertanto puoi facilmente creare una playlist e assegnarle un nome in base al tuo marchio. Ovviamente, vorrai mettere insieme un elenco di canzoni che attireranno il tuo pubblico di destinazione.

Questa tecnica viene utilizzata moltissimo anche nella Seo per Youtube.

Naturalmente, dovrai pensare attentamente a come creare una playlist. Non ha molto senso mettere insieme una serie di canzoni sconnesse. Vuoi che le persone che usano la tua playlist siano dell’umore giusto, si spera, che si godano le canzoni che hai scelto e poi tornino a riprodurre di nuovo l’elenco. Ciò significa che devi usare la psicologia e la testa tenendo conto dei gusti degli utenti per creare l’elenco perfetto di canzoni.

Iscriviti al canale Youtube dove ricevi GRATIS i nostri consigli

 

Iscriviti al canale Youtube dove ricevi GRATIS i nostri consigli

Grazie per esserti registrato al nostro canale Youtube