Google Trends è uno strumento formidabile per valutare l’andamento delle ricerche attorno a un dato argomento in un certo periodo e per ottenere informazioni attorno alle quali sviluppare un piano editoriale efficace.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle novità del momento, lavorare sul web con dati precisi relativi alle ricerche online, scoprire quali argomenti sono più ricercati in determinate zone geografiche?

google-trends

Cos’è Google Trends 

Google Trends è uno strumento di analisi delle tendenze in rete e degli interessi che ti permettono di analizzare gli andamenti degli interessi in rete riguardanti un certo settore.

Questo strumento offre uno sterminato bacino di informazioni che attinge agli oltre 5 miliardi di ricerche su Google per fornire indicazioni sugli andamenti delle ricerche in rete, molto utili per capire verso quali argomenti conviene orientare i nostri contenuti.

Google Trends permette di:

  • ottenere dati relativi alle ricerche geolocalizzate
  • individuare le query in aumento in un dato argomento
  • ottenere dati relativi alle ricerche legati a periodi di tempo anche lunghi
  • sfruttare le tendenze più popolari per realizzare contenuti che avranno maggiore risalto
Guida completa di Federico Giannicchi di Webhero su Google Trends

Questo tool di Google può essere molto vantaggioso per consulenti SEO, blogger, marketer, proprietari di siti, agenzie SEO per comprendere gli interessi del proprio pubblico in un dato momento storico e relativamente a una certa località.

Google Trends è decisamente intuitivo e, grazie all’interfaccia minimale, è molto facile per gli utenti prendere confidenza con le sue funzioni. La schermata iniziale ci fornisce anche un esempio di ricerche rilevanti a livello mondiale per trarre informazioni su come funzioni.

I trends si basano sulle query, ovvero le ricerche compiute dagli utenti su Google sui vari servizi:

  • Immagini
  • News
  • Shopping
  • Google Trends Youtube

I valori non vengono espressi in forma numerica ma come rapporto in scala da 0 a 100. Ovviamente stiamo parlando del traffico organico.

I dati di Google Trends si aggiornano in tempo reale e possono essere esportati e condivisi in formato CSV. 

Come funziona Google Trends

Google Trends presenta un funzionamento particolarmente intuitivo.

Le ricerche su Google Trends possono essere svolte relativamente :

  • all’Italia o a qualsiasi Paese del mondo, se non del mondo intero
  • a un dato periodo o momento storico 
  • a determinate categorie di appartenenza
  • a un particolare canale Youtube (Google News, Google Images, Google Shopping, Youtube Trends)

Per utilizzare Google Trends, dobbiamo soltanto scrivere nella barra di ricerca le parole che ci interessano e premere Invio. Una volta indicata la keyword, scegli la categoria di appartenenza per avere dati più accurati e circostanziati.

L’andamento delle ricerche viene espressa sotto forma di grafico lineare nel corso di 12 mesi. 

Sull’asse orizzontale vediamo lo scorrere del tempo, su quello verticale il valore espresso delle ricerche.

Sotto il grafico possiamo vedere una ripartizione delle ricerche per regione che ci permette di vedere le zone geografiche da cui provengono il maggior numero di ricerche. Possiamo quindi distinguere le ricerche in base a regione, provincia o di Stato.

Se lo desideriamo, possiamo anche confrontare due termini di ricerca per raffrontare i relativi trends.

Per esempio, possiamo comparare l’andamento delle ricerche di termini come “iphone” e “smartphone” per capire quale variante presenta un maggiore quantitativo di ricerche e verificare se vi sono dei picchi di interesse attorno a determinati sotto-argomenti e query correlate.

Possiamo ad esempio impostare una vista a 30 o a 90 giorni per individuare le ricerche più popolari nel periodo, più o meno ampio, che ci interessa.

Le voci di Google Trends

Dal menu in alto a sinistra possiamo accedere a diverse voci:

  • Esplora: permette di accedere alla finestra per effettuare le ricerche dei trends
  • Tendenze nelle ricerche: gli argomenti più ricercati in rete
  • Un anno di ricerche: un riepilogo delle principali ricerche in rete
  • Iscrizioni: permette di iscriversi alle ricerche di tendenza per restare aggiornati sugli argomenti che ci interessano

La lista “Argomenti correlati” ci mostra altri argomenti che vengono ricercati ritenuti affini a quello di partenza. Possiamo scoprire quali sono i termini più cercati e vedere quali hanno subito un’impennata, ovvero un incremento repentino in un breve periodo di tempo.

“Query associate” indica altre ricerche digitate dalle persone che cercano l’argomento di partenza. Possiamo vedere il tasso di crescita di ogni espressione e se hanno subito un’impennata improvvisa.

Google Trends SEO

Google Trends e il suo valore per la SEO

Google Trends è una ricchissima miniera di informazioni di cui possiamo avvalerci per conoscere meglio il nostro pubblico e per individuare i contenuti “caldi” del momento attorno ai quali sviluppare i nostri contenuti.

Questa prontezza di informazioni può essere molto preziosa per blogger, giornalisti, e tutti coloro che lavorano sulle news e sugli argomenti di attualità. Dall’analisi dei Trend Topics di Google possiamo scoprire quali elementi sono molto interessanti per il nostro pubblico, specialmente se relativo a un determinato ambito territoriale.

Possiamo quindi filtrare le ricerche per determinate città e regioni: per esempio, se il nostro è un business locale e abbiamo bisogno di appurare quali ricerche e in che misura vengono svolte in certi territori piuttosto che in altri. Grazie alla possibilità di indirizzare le nostre richieste verso determinati tool di ricerca di Google possiamo distinguere, ad esempio, come venga ricercato un argomento come “iphone” su Google (quindi per ottenere informazioni) oppure su Google Images (per avere esempi visivi dei prodotti) così come su Youtube (per cercare delle recensioni).

Informazioni ufficiali di Google

Anche se i dati possono non essere i più precisi a disposizione, si tratta comunque di informazioni fornite gratuitamente da Google stessa e perciò utili per guidare la realizzazione di un calendario editoriale di valore.

Google Trends ti permette di avere dati di prim’ordine per le tue strategie di marketing, ad esempio per impostare campagne pubblicitarie basate su volumi di ricerca relativi a ricerche in determinati ambiti. Grazie a queste informazioni possiamo realizzare contenuti più attinenti ai picchi di interesse del momento per catturare visite interessate ai nostri argomenti.

Google Trends offre informazioni sulla query rispetto alla posizione geografica, in modo da ottenere dati relativi alla zona di riferimento. Possiamo ad esempio verificare l’andamento delle ricerche legate alle vacanze relativamente al territorio di riferimento per non rischiare di “annacquarli” con altre tendenze poco pertinenti al nostro caso.

Google Trends è un tool formidabile per migliorare la nostra capacità di interpretare il mondo che ci circonda e per ottenere informazioni valide sugli interessi che ci riguardano. Se l’argomento ti interessa ti consiglio di dare uno sguardo anche all’articolo su Ubersuggest e su Majestic SEO.

E tu che cosa ne pensi? Parliamone qua sotto!

Iscriviti al canale Youtube dove ricevi GRATIS i nostri consigli

 

Grazie per esserti registrato al nostro canale Youtube